RANDAZZO CITTÀ MEDIEVALE

Randazzo è il crocevia di tre importanti province: Catania, Messina ed Enna, al centro di

quello che un tempo era il “Val Demone “. Vecchia città regia, sede di comando militare e di giustizia, per decreto di Re Federico III d’Aragona nel 1300 fu anche Città Demaniale e seconda capitale dell’Isola dal momento che per quattro mesi l’anno, nella bella stagione, tutta la corte si spostava da Palermo e alloggiava nel palazzo reale della città.

Il vecchio centro storico era diviso nei tre grandi quartieri, ognuno dei quali rappresentato dalle bellissime tre cattedrali che ancora oggi possiamo ammirare, abitati dalle tre diverse popolazioni di cui si componeva Randazzo. Latini a Santa Maria, Greci a San Nicola, Lombardi a San Martino. Cittadini così diversi nelle origini, cultura e tradizioni al punto che, come afferma nei suoi scritti lo storico Filoteo degli Omodei, fino al XV secolo parlavano ancora tre diverse lingue.

Salvo Rizzeri